«tape»Art.

..e poi c’è qualcuno che stupisce così, senza danni né sfarzi


Girando per la città mi viene sempre un gran nervoso quando, alzando lo sguardo, mi trovo di fronte a esempi di scritture “scalligrafiche” con intenti forse ornamentali per il vandalo di turno, dove di bello c’è ben poco. Dalla scritta «Wanda ti Amo» sul muro di una casa, al degrado dei sottopassaggi pieni di insulti… mi chiedo dove sia il confine tra arte e pura inciviltà? Personalmente apprezzo la creatività degli urban artists, mi piace l’idea di colorare la città con opere d’arte – a volte realizzate anche da bambini – e perché no, dare la possibilità a degli artisti di togliere un po’ di grigiume dalle nostre strade è davvero una cosa così terribile? Però una cosa è un bel murales fatto “ad arte”, un’altra è la scritta di un tale che vuole riconquistare la propria morosa deturpando la casa del vicino! cioè, anche volendo cercare una giustificazione (che io non trovo) non c’è storia. Poi si creano quelle piccole incomprensioni che fanno sì che venga generalizzato tutto in un’unica parola: V A N D A L I S M O. E non è così semplice, e neppure corretto.
Perché decorare una città, riempirla di colori e di disegni senza deturparla, è possibile. E’ successo ad Izola, una città della Slovenia, in cui un gruppo di giovani artisti si è dato da fare per dar colore alla città usando un materiale per nulla inquinante: lo scotch.
E’ stato questo forse l’intento dei dirigenti di un’azienda telefonica slovena quando hanno pensato di realizzare un videoclip innovativo e artistico per promuovere il loro prodotto. Stupisce vedere come dei pezzi di scotch sull’asfalto o sui muri riescano a dare forma ad un mondo nuovo e anche un modo nuovo di fare arte. Lo scotch non inquina e può essere rimosso senza l’uso di particolari solventi, e questo va tutto a favore dell’ambiente.
Un’idea innovativa e una curiosa variante della street Art – senza graffiti però – che sta interessando anche altri artisti, con background differenti, tra cui uno in particolare, che con lo scotch realizza vere e proprie opere d’arte. Si chiama Max Zorn ed è uno street artist di Amsterdam. Classe 1982. In un intervista l’artista ha spiegato la sua «tape Art» e il motivo della scelta dello scotch da pacchi marrone unito alla luce:
«La maggior parte della street art è visibile solo di giorno ed ero stupito di quanto poco gli artisti usassero le luci della strada come galleria naturale. Così ho sperimentato con diversi materiali e lo scotch marrone alla fine è stato il vincitore».

Un’altro singolare urban artist arriva invece da Brooklyn e si chiama Aakash Nihalani. Un Banksy del nastro adesivo, potremmo quasi dire, che regala colore anche all’angolo più anonimo della grande città. I suoi lavori sono principalmente dei semplici cubi e parallelepipedi isometrici, che vengono contestualizzati all’interno della realtà urbana in maniera geniale e molto spiritosa. Ha collaborato con altri artisti americani ed esibito le sue opere in mostre, lavorando anche su commissione.




Beh, che dire, non resta che ammirare la creatività di questi artisti e sperare che la mala education degli aspiranti vandali venga riabilitata con un rotolo di scotch!

..and then there’s someone that astonishes so without damage nor splendor

Walking around the town I am always a great nervous when, looking up, I am confronted with examples of writing “no-calligraphic” with intent, perhaps for the vandal ornamental, where there is little of beauty. Written by “Wanda I love you” on the wall of a house, the degradation of the subways full of insults … I wonder where the line between art and pure incivilty?
Personally I appreciate the creativity of artists urban, I like the idea of ​​coloring the city with works of art – sometimes made even by children – and why not give the chance to remove one of the artists some greyness of from our streets is really a terrible thing? But one thing is a beautiful mural done “on purpose”, another is the word of a man who wants to win back his girlfriend defacing our neighbor’s house! that is, even if we find a justification (which I am) there is no history. Then you create those little misunderstandings that cause everything to be generalized into a single word: V A N D A L I S M.
It is not so simple, and even correct. Why decorate a city filled with color and design without spoiling, it is possible. It happened to Izola, a town in Slovenia, where a group of young artists have worked to give color to the city using a by no polluting material: Scotch. And perhaps this was the intent of the Slovenian telephone company executives when they decided to make a video for artistic innovation and promote their product. Surprising to see how the pieces of tape on the pavement or walls are able to shape a new world and a new way of making art. Duct tape does not pollute and can be removed without the use of special solvents, and this all is for the environment. An innovative idea and a curious variant of street art – graffiti, however, no – that is affecting other artists with different backgrounds, including one in particular that with scotch tape produces true works of art. His name is Max Zorn and is a street artist in Amsterdam. Class 1982. In an interview with the artist explained his “Art tape” and the reason for the choice of brown packing tape joined to the light: “Most street art is visible only during the day and I was amazed at how little the artists were using the street lights as a natural tunnel. So I experimented with different materials and tape the end Brown was the winner”.
Another rather unique urban artist comes from Brooklyn and his name is Aakash Nihalani. A Banksy tape, we might almost say, that gives color even more anonymous corner of the big city. His works are mainly of simple isometric cubes and parallelepipeds, which are contextualized within the urban reality in a brilliant and very witty. He has collaborated with other American artists and exhibited his works in exhibitions, also working on commission.
Well, what about, you just have to admire the creativity of these artists and hope that the bad education of would-be vandals rehabilitated with a roll of scotch!

S.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...